Monterotondo / All’ospedale partono le attività dell’SPDC

In In Evidenza da Yari Riccardi Commenti

Condividi

Tutto partirà lunedì 4 dicembre. Stanno per iniziare le attività dell’SPDC (Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura) all’interno dell’ospedale di Monterotondo: sono 15 i pazienti che potranno essere accolti da uno staff interamente dedicato.

La notizia arriva dalla Asl Roma 5, che va così ad assumere un ruolo di estremo rilievo nel panorama della psichiatria laziale: all’utenza di tutta la Regione sono offerti 45 posti letto di psichiatria per acuti (15 a Monterotondo, 14 a Tivoli, 16 a Colleferro) e 60 posti letto forensi nelle tre REMS.

“L’avvio dell’SPDC – spiega il Direttore Generale della Asl Roma 5, Vitaliano De Salazar – va incontro alle esigenze dei pazienti e dei loro familiari anche sotto il profilo di facilità di accesso ai servizi di cura poiché la provincia e i residenti si arricchiscono di una nuova struttura. Con tale apertura si porta poi compimento quanto previsto nella programmazione dalla Regione Lazio”.

Il reparto sarà dunque immediatamente operativo, per un servizio che prevede, in linea con i migliori standard europei, un’attività di team building del neo costituito gruppo assistenziale al fine di assicurare qualità e sicurezza delle cure erogate. Un futuro con un destino ben definito: l’SPDC di Monterotondo è candidato a divenire centro di riferimento per una popolazione di circa 250.000 abitanti.

Condividi