Lunghezza. Ambulanza, automedica e elicottero per soccorrere…nessuno

In Cronaca & Attualità, In Evidenza da Yari RiccardiLascia un commento

Condividi

“Motociclista a terra, ha perso conoscenza”. Così è iniziata domenica una telefonata al 118. Una telefonata che è diventata codice rosso. Il teatro dell’incidente è via Fosso dell’Osa, nei pressi di Lunghezza. Scatta l’emergenza. Ambulanza, auto medica e elicottero. Solo che sul posto non c’era nessun ragazzo a terra. Anzi. Nello specifico a terra c’era un motorino, una busta di plastica e una macchina incidentata. Testimoni confermano che i  due alla guida del motorino, dopo il tamponamento, si sono prontamente dileguati:  probabilmente il mezzo era rubato, e i due non volevano ulteriori grane. Quindi chi ha chiamato i soccorsi potrebbe aver visto qualsiasi cosa. Fatto sta che a terra c’era di tutto, tranne che feriti e incoscienti. Un bene, sicuramente. Un male per i soccorsi e per le relative casse. Basti pensare che per far volare Pegaso , elicottero dell’Ares 118, ci vogliono molti soldi. E spendere euro per una busta di plastica è davvero un peccato. Il fatto fa seguito a quanto accaduto a Castel Madama la scorsa settimana. Dove una fiammata da un fornello di una cucina ha dato vita a una maxi emergenza.

Condividi