Guidonia / Sequestrato capannone: all’interno 2 milioni di articoli contraffatti

In Cronaca & Attualità da Yari RiccardiLascia un commento

Condividi

C’erano false Nike e finte Crocs. E ancora occhiali Gucci, Rayban e Persol illecitamente riprodotti. Sono stati i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma – nello specifico le Fiamme Gialle di Tivoli – a individuare e sottoporre a  nell’area industriale di Guidonia Montecelio, un vero e proprio centro di stoccaggio di prodotti contraffatti, denunciando i due titolari cinesi.

L’attività è scaturita dal controllo economico del territorio, posto in essere dai Finanzieri del Gruppo di Tivoli: durante un servizio di pattugliamento i militari hanno fermato un furgone condotto da un cittadino cinese, risultato successivamente titolare d’impresa. L’ispezione del carico ha consentito di scoprire numerosi colli di merce con false griffes.

Le Fiamme Gialle, pertanto, hanno deciso, sulla scorta della documentazione rinvenuta, di estendere i propri accertamenti, al fine di individuare il luogo di approvvigionamento dei prodotti. Giungevano così nell’area industriale di Guidonia Montecelio e sottoponevano a perquisizione un capannone di oltre 5000 m2 , risultato nella disponibilità sia del fermato che di altra cittadina cinese.

Al termine dell’operazione il rinvenimento e il sequestro degli articoli contraffatti. Particolare attenzione è stata riservata agli occhiali da sole, particolarmente dannosi per la salute, in quanto realizzati con lenti di plastica di scarsissima qualità. Il valore all’ingrosso della merce si aggira sui 6 milioni di Euro, ma avrebbe fruttato molto di più una volta immessa sul mercato. I due titolari cinesi sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Tivoli per i reati di contraffazione e ricettazione. L’operazione si inserisce nell’ambito delle attività condotte della Guardia di Finanza a tutela dell’economia legale e della salute dei consumatori.

 

Condividi