Guidonia / Monumento sulla 28Bis, Forza Nuova copre la frase di Churchill

In Roma Est da Yari RiccardiLascia un commento

Condividi

Lo hanno definito “un omaggio a Guidonia”. Sono stati i militanti di Forza Nuova a coprire simbolicamente con un foglio la frase di Winston Churcill scritta sul monumento posto nei pressi del casello autostradale sulla 28Bis (ex 48) per celebrare gli ottanta anni dalla fondazione della città.

C’è un pezzo di Storia alla base del gesto. “Forse non tutti sanno che i bombardamenti alleati che rasero al suolo parte del quadrante occidentale di Roma nell’estate del 1943 arrivarono anche a Guidonia”, scrive Forza Nuova in una nota. Un fatto che non portò gravi conseguenze.

“Le bombe caddero nella zona delle abitazioni del personale militare e non all’interno dell’aeroporto militare: si ruppero i vetri delle case e i guidoniani elogiarono la qualità degli stabili costruiti dal fascismo”. Per questo l’obiettivo è stata la frase di Churchill.

“Troviamo assolutamente fuori luogo – spiega Adriano Da Pozzo coordinatore centro Italia per Forza Nuova – che un monumento di una città bombardata riporti una frase di chi quelle bombe decise di sganciarle. I nostri militanti hanno coperto l’aforisma dello statista inglese con uno di Junio Valerio Borghese, più adatto per ricordare quale è la causa del mail che affliggono oggi la nostra Italia: la viltà dei nostri vertici militari sul finire della Seconda Guerra Mondiale”.

Condividi