Tivoli Terme / Estate “Differenziata” alle Acque Albule, il punto di Asa

In Ambiente & Territorio, Roma Est da Yari RiccardiLascia un commento

Condividi

Sono stati presentati durante il convegno “Terre di Benessere” che si è svolto il 7 settembre i dati del progetto Eco Terme, condotto dall’Asa e dalle Acqua Albule. In convenzione, le due municipalizzate hanno impegnato il personale delle Terme in un percorso formativo durato diversi mesi e finalizzato all’incremento della sensibilizzazione e divulgazione delle buone pratiche ambientali di raccolta differenziata.

Agosto è stato il mese in cui il progetto è stato testato: a fronte delle 8/10 mila presenze settimanali la percentuale media di raccolta differenziata calcolata presso la struttura termale (dunque bar, laboratori di inalazione, laboratori di abluzione e ristorante) è stati pari al 52% contro il 10% degli anni passati.

Dati che arrivano “a fronte di un investimento in attrezzature come bidoncini carrellati, roller metallici, buste trasparenti, cartellonistica varia e altro pari a circa 20.000 €. Si è avuto un risparmio mensile di 10.000 €,  in parte dovuto ai mancati costi di smaltimento in discarica o inceneritori e in parte dovuti alla rivendita dei materiali differenziati”, così Asa in una nota. Una parte del’investimento è stata destinata all’acquisto di stoviglie in materiale compostabile che hanno sostituito quelle in plastica degli anni scorsi ed è stato eliminato il vetro dalla rivendita del bar.
“Un risultato frutto di una buona pianificazione e del positivo riscontro avuto agli incontri formativi col personale interno della struttura termale. ASA ha incaricato infatti esperti scelti tramite una selezione pubblica in base ai Curricula – spiega Francesco Girardi – che hanno condotto un ciclo di lezioni ed elaborato le tipologie di raccolta più consone ai diversi contesti ricettivi. Siamo soddisfatti anche perché, a detta dell’A.D. delle Terme, per la prima volta dopo decenni sui libri degli ospiti della struttura alberghiera annessa vengono lasciati controfirmati i complimenti per la pulizia e il decoro assicurati da ASA nelle zone esterne adiacenti alla struttura. Ringrazio il Presidente dott. Giovanni Mantovani per averci voluto dare fiducia e per aver voluto siglare insieme a noi un cambiamento storico nella gestione dei rifiuti all’interno delle Terme”.

L’obiettivo della municipalizzata gestita da Girardi è quello di superare già il prossimo anno le percentuali raggiunte nell’estate appena trascorsa, e allo stesso tempo ridurre ulteriormente la produzione di rifiuti non riciclabili con delle nuove iniziative da attuare nelle sale inalazioni.

 

 

 

Condividi