Roma / Continua il vandalismo dei turisti: bersagliato il patrimonio storico

In Foto del giorno da Yari RiccardiLascia un commento

Condividi

Pochi giorni fa i danni alla facciata della Basilica di Santa Maria degli angeli. Oggi due distinti episodi di saccheggio e vandalismo verso il patrimonio storico e culturale della Capitale. I Carabinieri della Compagna Roma Centro, infatti, hanno denunciato 3 persone, due cittadini cileni ed un cittadino bulgaro, tutti nella Capitale per turismo, i primi per impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo Stato, il secondo con l’accusa di danneggiamento aggravato. I due sudamericani sono stati sorpresi dai militari mentre stavano tentando di nascondere in una borsa dei frammenti di laterizio di epoca romana raccolti a terra nei pressi del Colosseo. Nella sacca, i militari hanno rinvenuto altri frammenti e cocci della stessa epoca storica, trafugati in precedenza, che sono stati sequestrati. Una segnalazione di un passante ha poi portato i Carabinieri a identificare e denunciare un cittadino bulgaro di 34 anni che, con una chiave, stava vergando sul muro di epoca romana di via San Bonaventura – peraltro già fortemente deturpato da altre scritte – le iniziali del suo nome e di quello della fidanzata ai lati di un grande cuore. La prova d’amore “eterno” è costata al turista una denuncia a piede libero.

Condividi