Fonte Nuova / Unire forze e proposte: parte il Bookcrossing

In Terza pagina da Alessandra PaparelliLascia un commento

Condividi

Una bella e importante iniziativa a partire da settembre prossimo, a cura dell’associazione culturale Metamorfosi con la presidente Yvonne Saquella e la Pro Loco di Fonte Nuova, presidente Giampiero Vallati, che gestiranno il servizio di bookcrossing anche all’interno del Punto Informazioni del Territorio (PIT) di Piazza Antonio Varisco, a Torlupara.

L’annuncio era arrivato già alcuni mesi fa nella trasmissione radiofonica “Radio Voi”, dedicata interamente al Nordest romano, con gli interventi in diretta di Annalisa D’Urbano per QuiOra Donna e Donatella Ibba, relativamente al Bookcrossing e con la disponibilità immediata della signora Iolanda Pitacco, titolare del negozio Collant di Fonte Nuova.  Era il mese di marzo: al progetto avevano aderito da subito alcuni esercizi commerciali di Fonte Nuova e Santa Lucia.

“Sono dell’idea che le iniziative vadano portate avanti da abbia le risorse, quindi tempo, strutture e organizzazione: noi ci stavamo organizzando proprio in tal senso. L’ importante – spiega Annalisa D’Urbano –  è fare cose buone per la comunità, per il territorio”.

Sulla pagina di Radio Voi arriva la risposta di Giampiero Vallati, presidente della Pro Loco di Fonte Nuova. “Il progetto bookcrossing è stato proposto dall’associazione Metamorfosi. Come presidente della Pro Loco ho accolto positivamente questa iniziativa che partirà da settembre nel nostro PIT a Piazza Varisco. Sinceramente non ricordavo di questa iniziativa proposta già tempo fa. Sarebbe invece molto bello collaborare anche con voi per far crescere il progetto ed aumentare il numero di volontari per far sì che il Pit possa rimanere aperto per più ore. Disponibile come sempre per parlarne di persona: l’importante in ogni progetto non è la paternità ma le finalità e gli obiettivi”.

A marzo c’era anche Donatella Ibba a promuovere, insieme con la D’Urbano, l’iniziativa del Bookcrossing. “Quello che ci differenzia dal progetto mondiale, oltre al fatto di aver dilazionato in un secondo tempo l’inserimento dei libri nell’archivio online del progetto centrale per questioni di tempo e risorse, sta nella richiesta che il progetto da noi promosso a Fonte Nuova richiede al lettore di scrivere la sua emozione in proposito, in calce al libro, prima di riconsegnarlo al suo viaggio, che diventa così del cuore e del sentire, oltre che strettamente di cultura”.

Abbiamo ascoltato in merito anche Yvonne Saquella, presidente di Metamoforfosi: “Come presidente di una associazione culturale giovanissima (la media degli iscritti è dai 18 ai 30 anni, ndr) ho scelto di portare avanti questa iniziativa proposta dai ragazzi. Credo fortemente che Fonte Nuova abbia bisogno di imparare a comunicare anche con i giovani, che molto spesso non vengono capiti per via delle tendenze, dei modi di comunicare che sono in continua trasformazione. Abbiamo proposto un BookCrossing alla ProLoco, che ha accolto il nostro progetto: si tratta, in un modo più ampio e senza doverne avere la paternità, di qualcosa di positivo per tutti. Avere libri in forma gratuita era un sogno di tutti noi ragazzi e poterlo vedere diventare realtà è una grande emozioni. Siamo pronti e disponibili a collaborare con chi, anche a Fonte Nuova, aveva già iniziato questo percorso e per nuovi progetti futuri”.

Ma che cosa è il Bookcrossing?

Comunemente chiamato “Scambio di libro”, il Bookcrossing è una iniziativa molto in voga in Europa, dove nella stessa città possono convivere addirittura molti bookcrossing: uno scambio di libri effettuato lasciando la copia di un volume già letto in un luogo pubblico, a disposizione di altri lettori. Leggere un libro e decidere quindi di “abbandonarlo” per il lettore successivo, uno scambio di forte emozione. Il lettore successivo prende il volume letto dalla persona precedente.  E’ un modo divertente, utile, pratico, empatico, in cui i libri diventano “liberi” e tutti possono accedervi in maniera gratuita.

Oltre al bookcrossing continueranno le attività di informazione turistica e socio-culturale della Pro Loco Fonte Nuova. Un plauso dunque a tutte le attività aperte alla comunità, trasversali, culturali e sociali a servizio dei cittadini e del bene comune.

Condividi