Asl Roma 5 / Vaccinazioni, il punto in vista del prossimo anno scolastico

In Roma Est da Roma Est MagazineLascia un commento

Condividi

Cambiano le norme per l’obbligo vaccinale. Lo annuncia e lo conferma la Asl Roma 5 a margine della circolare del Ministero della Salute che solo pochi giorni fa ha comunicato le indicazioni sulle modalità di comportamento per il nuovo anno scolastico.

Queste dunque le indicazioni per i diversi casi:

  1. Bambino in regola con le vaccinazioni: i genitori non devono fare niente, visto che le scuole attingono l’informazione sulla situazione vaccinale direttamente dall’anagrafe vaccinale regionale; può succedere che la scuola vi segnali che il bambino risulta non adeguatamente vaccinato. In questo caso contattate il vostro centro vaccinale e avrete tutti i chiarimenti o le indicazioni per l’autocertificazione, se fosse necessaria.
  1. Bambino non in regola con gli obblighi vaccinali perché in ritardo rispetto al calendario vaccinale: i genitori hanno prenotato la vaccinazione per il bambino che non è ancora stata effettuata. E’ necessario fare una autocertificazione.
  1. Bambino non in regola in quanto esonerato per uno o più vaccino e per un certo periodo. Anche in questo caso i genitori devono autocertificare questa condizione.

Il termine per l’arrivo a scuola delle dichiarazioni era quello del 10 luglio: sono previste delle verifiche sulla veridicità di quanto certificato dai genitori. Tuttavia la mancata presentazione della documentazione entro il 10 luglio non comporterà la decadenza dall’iscrizione e i bambini potranno frequentare la scuola dell’infanzia dal momento in cui i genitori avranno presentato l’autocertificazione.

Condividi