Guidonia / Polo Civico: “Emergenza roghi, fermi a un anno fa: cosa è stato fatto in questi mesi?”

In Roma Est da Roma Est MagazineLascia un commento

Condividi

“L’orologio si è fermato a un anno fa: negli ultimi dodici mesi molti problemi che affliggono la Città sono rimasti insoluti, e tanti si sono addirittura aggravati”. Torna di stretta attualità il problema dei roghi a Guidonia (e Tivoli), vera e propria piaga che impatta sulla vita di circa 30 mila persone tra Albuccione, Villalba e Tivoli Terme.

Questione presente sul territorio da anni, e decisamente sentita dai cittadini. Comitati, riunioni, vere e proprie richieste di aiuto alle amministrazioni: numerose le segnalazioni già evidenziate in queste settimane dalla cittadinanza.

“Vorremmo sapere in questo anno cosa è stato fatto per contrastare questa emergenza ambientale. Nessuno pensa – hanno commentato dal Polo Civico Guidonia Montecelio –che sia facile arginare i fuochi, spesso serali e notturni, che riempiono di fumo maleodorante, e che tanti temono possa essere anche tossico, i quartieri al confine tra le due Città. Ma stante questa situazione non ci sembra sia stato fatto assolutamente nulla”.

Insediamenti abusivi che sorgono, e quelli stanziali che crescono al di fuori di ogni controllo. La situazione sta rapidamente tornando ai livelli di guardia.

“Vorremmo che di questa emergenza – hanno concluso i consiglieri del Polo Civico, Mauro De Santis, Mario Proietti e Mario Valeri – se ne parli in consiglio comunale. Per questo presenteremo un’interrogazione al Sindaco ed all’assessore alla Legalità Russo, così da potergli dare l’occasione di illustrare gli interventi posti in essere in questi mesi”.

Condividi