Guidonia Città del Paracadutismo: dal 27 al 30 agosto i Campionati Italiani Assoluti

In Cronaca & Attualità, In Evidenza, Primo Piano da Yari Riccardi

Condividi

Il Memorial Guidoni è stato evidentemente solo l’inizio. I cieli di Guidonia si coloreranno di nuovo dal 27 al 30 agosto, quando gli atleti del Paracadutismo Sportivo si sfideranno per i Campionati Italiani Assoluti all’interno dell’Aeroporto Barbieri. La conferma era nell’aria da qualche giorno, e arriva dopo l’incontro che si è tenuto il 27 maggio al Palazzo dell’Aeronautica, alla presenza del Capo di Stato Maggiore Generale Preziosa, del sindaco di Guidonia Eligio Rubeis, del  Vice Sindaco e Assessore alla Cultura Andrea Di Palma e del Presidente della SS Lazio Paracadutismo Carmine della Corte. Una disciplina che torna a Guidonia dopo i mondiali del 1976: dal cielo scenderanno gli atleti più validi del panorama sportivo italiano, che si sfideranno per confrontarsi e controllare quelle tecniche agonistiche che in questo sport, che si evolve in continuazione, consentendo ai singoli di esprimere il meglio delle loro capacità. “Una occasione – spiega Andrea Di Palma – di rilancio del turismo per l’intera città, e un simbolo di come le cose funzionino, e bene, quando le istituzioni si parlano: è una manifestazione che racconta la nostra Storia, di Guidonia e di chi ci vive. Guidonia è Città del Paracadutismo”. I Campionati Italiani di agosto saranno apripista per i successivi Europei nel mese di settembre: dalle gare di Guidonia si formeranno infatti le squadre per le Discipline artistiche e le formazioni in caduta libera. “L’idea dei Campionati – prosegue Di Palma – ci è subito piaciuta: abbiamo immediatamente avviato i contatti per parlare per tempo con tutte le istituzioni competenti, e ora siamo orgogliosi, come amministrazione, di poter regalare un evento tanto importante alla Città”. Dopo il Corso di Cultura Aeronautica, e dopo il Memorial Guidoni, l’Aeroporto apre nuovamente i suoi cancelli: durante i campionati sarà infatti allestito un percorso espositivo che intende  far conoscere il mondo del volo a 360, un mondo che Guidonia, nata insieme all’Aeroporto, conosce perfettamente e che lentamente sta riscoprendo. Di fatto, tutto è fiorito dopo il Memorial Guidoni di aprile.  “E’ forte la collaborazione – ha spiegato il Comandante dell’Aeroporto Barbieri, il Colonnello Antonio Picariello – che è nata tra le istituzioni. Una sinergia che si è unita alla volontà concreta di fare, e che sta portando buoni frutti”.

Condividi