Guidonia / La favola di Chimera, dalle cene con delitto al palco del Teatro dei Sassi con Oltre

In Terza pagina da Yari RiccardiLascia un commento

Condividi

Un gruppo di ragazzi. Giovani, i più grandi hanno poco più di 18 anni. “Siamo la Chimera, un gruppo ufficioso di amici con la passione per il teatro. Dico ufficioso perché il nostro obiettivo è quello di costituire la nostra compagnia di teatro amatoriale ufficialmente, e con i profitti degli spettacoli finalmente forse ci riusciremo. Questo è stato il nostro primo spettacolo”.

Ha ancora negli occhi l’emozione dell’esordio, suo e dei suoi bravi attori. Si chiama Federico Fanella il giovanissimo regista che ha portato in scena al Teatri dei Sassi di Montecelio l’opera Oltre, della quale è anche autore e con la quale ha vinto il premio intitolato a Roberto Giontella un paio di anni fa.

Un gruppo di amici dunque, che condivide anche ideali come quelli del volontariato e della solidarietà e dell’avventura. Dal gruppo Scout Guidonia I al centro estivo nella Parrocchia Santa Maria di Loreto, passando dalla parte tecnica curata dal Team Survivor. Ma non soltanto questo, perché lo spettacolo portato in scena ha molte sfaccettature.

“È la storia di un uomo, privo di nome per la scelta di rendere in esso l’immedesimazione del lettore o dello spettatore, che vive una vita difficile, e ormai si è rassegnato a vivere in quel modo.  Attraverso un incontro fortuito con un vagabondo per la strada riesca a trarre importanti considerazioni su di lui, sulla sua vita e su come migliorarla”.

Vite, incontri, possibilità. Migliorare, creare e diventare. “Oltre è questo. Una storia che può – prosegue Federico – e deve riguardarci tutti. Imparare a volare, questo è l’obiettivo fissato. Niente di impossibile, qualcosa che già sapevamo fare. Comprendete? Ricordate?”.

Ed ecco quindi uno spettacolo che si muove tra l’onirico e il reale, tra una scenografia e personaggi volutamente “anonimi”, che vanno a rispecchiare la condizione esistenziale dell’uomo moderno. Non un’opera complessa, certamente un qualcosa che lascia numerosi spunti di riflessione.

Federico ha impostato e gestito l’intero spettacolo, supportato da Emanuele Eleuteri – protagonista di Oltre – nel ruolo di aiuto regista. “Avevo già avuto esperienze di direzione, se così la possiamo chiamare. Mi è capitato di realizzare due cene con delitto, con il plot scritto e diretto da me. Stavolta però l’impegno è stato decisamente maggiore, almeno il triplo, vista la portata dello spettacolo che ci accingevamo a realizzare. Un grazie doveroso a Sergio Fedeli, al suo aiuto e al suo supporto”.

Impegno gratificato dai tanti applausi ricevuti nelle tre serate sold out al Teatro dei Sassi e nella tavoletta apposta da Fedeli a fine spettacolo con il nome Chimera, in mezzo a tante altre compagnie più che famose del territorio e non.

Già si parla di un nuovo spettacolo il prossimo anno. Ora, per Chimera, è il momento di cominciare a volare.

IL CAST

Protagonista: Emanuele Eleuteri

Vagabondo: Francesco Eleuteri

Critico d’arte Philippe Dubois: Francesco Pasquali

Capo d’ufficio Julie: Laura Palombi

Jennifer: Aurora Segatori

Ellen: Giulia Massei

Un uomo: Lorenzo Papili

STAFF TECNICO E COLLABORATORI

Aiuto alla regia: Emanuele Eleuteri

Tecnico audio e luci: Simone Dessi

Collaboratore tecnico: Francesco Di Reda

Collaboratrice ai biglietti:

Sofia Bianchi

Truccatrice: Nadia Rodriguez

Fotografa: Claudia Simonetti

Effetti (fornitore): Daniele Natoli

 

 

Condividi