Roma/I Carabinieri arrestano trafficante di droga peruviano: deve scontare una pena di 25 anni di reclusione

In Cronaca & Attualità da Yari Riccardi

Condividi

Era braccato da 5 anni alle forze dell’ordine di tutto il mondo. Doveva scontare 25 anni per traffico di stupefacenti dal Sud America verso l’Europa. Faceva arrivare cocaina per corrispondenza attraverso pacchi, dal Perù nella Capitale Christiam Jairo L. T., catturato nella sera d lunedì 24 aprile in un residence a Grottaferrata, dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro. Il trafficante è stato arrestato  in esecuzione di un mandato di cattura internazionale, a fini estradizionali, emesso il 27 gennaio 2012, dal Tribunale peruviano di Callao (città dove ha sede il più grande ed importante porto del Perù), dovendo espiare la pena massima prevista dal codice penale peruviano di 25 anni di reclusione per reati in materia di stupefacenti. Era braccato da tempo dai Carabinieri: circa un mese fa era riuscito a scappare dal suo nascondiglio a Torre Maura calandosi dal terzo piano, tramite il tubo della grondaia. Era arrivato in Italia con documenti dalle generalità false, una volta di nazionalità argentina, un’altra messicana: i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro grazie al coordinamento informativo con la D.C.S.A. (direzione centrale servizi antidroga) sono riusciti a smascherarlo a Roma ed assicurarlo alla giustizia. Nel corso del blitz, l’uomo è stato trovato in compagnia di una donna colombiana di 29 anni che è stata a sua volta denunciata in stato di libertà per favoreggiamento. Il trafficante è stato tradotto presso la casa circondariale “Regina Coeli” in attesa di estradizione.

Condividi