Roma / JonOne a Roma, passione per i graffiti e l’arte contemporanea

In Terza pagina da Alessandra PaparelliLascia un commento

Condividi

Non sapete cosa fare nel week end, piove, tira vento e fa freddo? Vogliamo togliervi dal divano, dalle partite, dalla “noia” della domenica e parlarvi di arte.  Desideriamo parlarvi della mostra di JonOne, inaugurata a Roma con un vernissage, sabato 17 marzo, dal titolo “Niente può fermarmi“: esposte le opere dell’artista, l’unione e la grande passione per i graffiti con l’arte contemporanea, internazionale. Ne abbiamo parlato in diretta nella trasmissione “Radio Voi” di Radio Kaos Italy con Giuseppe Pizzuto, curatore della mostra che si è aperta nella splendida e prestigiosa cornice di Palazzo Velli, a Trastevere.

Da Harlem a New York, passando per Parigi:

Venti le opere inedite dal grande formato, per “uno dei più importanti artisti contemporanei” che fin dai suoi esordi, nella sua città natale New York “ha saputo coniugare – in modo magistrale e unico – graffiti ed espressionismo astratto”, come ci ha ricordato in diretta Pizzuto.

La mostra è organizzata da Wunderkammern, prestigiosa galleria:

Jone One ha avuto, tra i vari illustri riconoscimenti, la Legione d’Onore, massimo riconoscimento in Francia per meriti sociali, riconosciute alle sue opere un alto e importantissimo valore simbolico relativo al sociale e alla cultura. L’artista, come ci ha ricordato in onda Pizzuto, “ha iniziato a disegnare graffiti sui muri del suo quartiere all’età di 17 anni” con il nome di Jon156, fondando poi nel 1984 con il gruppo 156 All Starz, una crew storica di New York.  A Parigi, JonOne trova poi il grande successo internazionale e proprio nel 2015 – come accennavamo – “riceve la Legion d’onore dalla Repubblica Francese” e la sua celeberrima opera “Liberté, Égalité, Fraternité” viene inaugurata a Palazzo Borbone, sede dell’Assemblea nazionale.

“Niente può fermarmi”, dal 17 marzo al 14 aprile 2018 a Palazzo Velli, Trastevere.

 

 

Condividi