Guidonia/Mafie, malaffare, legalità e responsabilità: le Agende Rosse portano all’Imperiale i magistrati Antonino Di Matteo, Francesco Menditto e Ugo Montella

In Cronaca & Attualità, In Evidenza da Yari Riccardi

Condividi

Mafie, malaffare, legalità e responsabilità. Arriva il Movimento Agende Rosse a Guidonia, e porta al Teatro Imperiale ospiti di assoluta importanza: mercoledì 15 marzo saliranno sul palco moderati da Francesco Agosti il magistrato sostituto procuratore a Palermo Antonino Di Matteo, il Procuratore della Repubblica di Tivoli Francesco Menditto – già giudice al tribunale di Napoli, dove si è specializzato in confisca dei beni appartenenti alle associazioni mafiose – e il dottor Ugo Montella, Vice Procuratore della Corte dei Conti Lazio, titolare dell’inchiesta su Mafia Capitale per ciò che riguarda la parte erariale. Interventi particolarmente attesi, in particolare quello di Antonino Di Matteo, pubblico ministero a Palermo nel 1999: ha iniziato ad indagare sulle stragi di mafia in cui sono stati uccisi Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e gli agenti delle rispettive scorte, oltre che sugli omicidi di Rocco Chinnici ed Antonino Saetta. Proprio per l’omicidio Chinnici ha rilevato nuovi indizi sulla base dei quali riaprire le indagini e ottenere in processo la condanna anche dei mandanti, riconosciuti in Ignazio e Antonino Salvo, mentre con il processo per  l’omicidio Saetta ha ottenuto l’irrogazione del primo ergastolo per Totò Riina.

Eventi a ingresso libero, il via alle ore 10 e 30.

 

 

Condividi