Meteo United States of America, Ashburn United States of America, Ashburn +8°C

Roma Est Magazine

News

Guidonia/I numeri dei primi due mesi di attività dell’isola ecologica: 60 tonnellate di ingombranti e legno, 30 tonnellate di inerti

Guidonia/I numeri dei primi due mesi di attività dell’isola ecologica: 60 tonnellate di ingombranti e legno, 30 tonnellate di inerti
09 marzo
10:30 2017

Una media di utenti al giorno tra i 50 e i 70. E tanti rifiuti conferiti. Arrivano i primi bilanci per l’ del Comune di Guidonia gestita dall’Ati – Fratelli Morganti (come previsto dal capitolato d’appalto) e operativa da mercoledì 11 gennaio, aperta tutti i giorni tranne il martedì, il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 10 alle 16, mentre il giovedì, il sabato e la domenica dalle 7 alle 13. Due mesi che raccontano di circa 30 tonnellate di rifiuti inerti e di 60 tonnellate tra ingombranti e legno, di ferro per circa 7 tonnellate, di circa 4 tonnellate di tv e monitor e di altrettanti piccoli elettrodomestici: sono questi i numeri dell’isola ecologica, servizio particolarmente gradito dalla cittadinanza, che lo attendeva come noto da anni. Cresce la consegna dello sfalcio dell’erba, quel rifiuto “verde” che è passato dalle 5 alle 10 tonnellate, e cresce anche il conferimento degli pneumatici, passati nel corso delle settimane di attività a una tonnellata e mezza alle 3 attuali. «Possiamo poi dire – spiegano da – che abbiamo riscontrato una diminuzione della frequenza delle chiamate per le discariche abusive. E poi certamente che è migliorata anche la qualità del rifiuti conferito da parte dei cittadini». L’isola ecologica è ancora ad esclusivo utilizzo delle utenze domestiche. Per le aziende si attende il via libera da parte del Comune. «Riceviamo feedback molto positivi – racconta il presidente di Umberto Di Carlo – dalla cittadinanza, per un servizio che sta portando benefici anche per le casse comunali: la nostra convenzione con il Consorzio Raee per lo smaltimento di quella tipologia di rifiuto, ora a costo 0, sta infatti portando ad un risparmio per l’ente di circa 80 mila euro». Intanto, seppur con ritardo, sembra essere arrivato il momento della consegna delle Green Card: nei prossimi giorni infatti termina la formazione sugli addetti alla distribuzione, e si passerà dunque, finalmente, alla fase operativa.

 

Commenti