Roma Est Magazine

News

Guidonia/Buche sulle strade, l’ordinanza nell’attesa dei lavori: limite dei 30 km/h nei centri abitati. Tutte le vie coinvolte dal provvedimento

Guidonia/Buche sulle strade, l’ordinanza nell’attesa dei lavori: limite dei 30 km/h nei centri abitati. Tutte le vie coinvolte dal provvedimento
09 marzo
09:30 2017

Un “considerevole numero di segnalazioni”. C’è scritto proprio così nell’ordinanza firmata dal Comandante della Polizia Municipale Marco Alia, che riprende la comunicazione dell’Area VI in riferimento alle stradali e alle innumerevoli segnalazioni che ogni giorno arrivano dai Vigili ai Lavori Pubblici. C’è però un problema. “La U. O. manutenzione strade ad oggi non dispone di mezzi e personale idoneo sufficienti a produrre e garantire un immediato intervento realizzato a regola d’arte … di non disporre di immediate risorse finanziarie da destinare al ripristino di stradali …”, e per questo viene chiesto al Comando di “avviare tutte le procedure incardinate nelle vostre dirette competenze, per attivare e predisporre l’apposizione di tutte le segnalazioni o indicazioni del caso , al fine di garantire ai mezzi e alle persone una percorribilità della viabilità comunale in assoluta sicurezza, in attesa di poter intervenire attivamente con i fondi disponibili alla riqualificazione del manto stradale , una volta affidati i lavori alle ditte preposte”. Ed ecco il merito dell’ordinanza, visto che le e le deformazioni presenti in praticamente tutte le strade del territorio “rappresentano un potenziale pericolo per i veicoli in transito in particolar modo per i motociclisti e che le carreggiate a causa del tempo e del traffico potrebbero usurarsi ulteriormente”. La soluzione la propone direttamente il Codice della Strada, che specifica la possibilità per gli enti proprietari delle strade di emanare ordinanze per “stabilire obblighi, divieti e limitazioni di carattere temporaneo o permanente per ciascuna strada o tratto di essa, o per determinate categorie di utenti, in relazione alle esigenze della circolazione o alle caratteristiche strutturali delle strade”. Per questo, nell’attesa del ripristino delle condizioni ottimali della carreggiata, viene istituito il limite di velocità di 30 Km/h da apporre all’inizio della segnaletica di ogni centro abitato nelle frazioni del Montecelio, viene inoltre prevista la segnaletica verticale di pericolo generico con pannello integrativo “buche”. Il tutto nelle seguenti vie:

  • Via Palombarese dall’intersezione con via Pedica delle Ginestre direzione di marcia Santa Lucia di Fonte Nuova intera tratta
  • Via Roma dall’intersezione con via Marconi a Viale dell’Unione
  • Via Roviano
  • Via Campolimpido da via Tommaseo a via Maremmana
  • Via Percile
  • Via Anticoli Corrado
  • Via Agosta
  • Via Polibio
  • Via Tacito
  • Via Appiano
  • Via Floro
  • Via Pisoniano
  • Via Subiaco
  • Via Belli
  • Via Carducci
  • Via Rocca Canterano
  • Via Fogazzaro
  • Via Valle dell’ Aniene
  • Via Filangeri
  • Via Guerrazzi
  • Via della Longarina
  • via Colle Nocelle
  • via dei Colli
  • via Trento
  • Corso Italia
  • via Sicilia
  • via Cavour
  • via Garibaldi
  • Piazza Baracca accesso Largo Gramsci
  • via Colle Giannetta
  • via Attilio Palozza
  • via delle Genziane
  • via della Pietrara
  • via dei Girasoli
  • via Rosata
  • via Gesmundo
  • via Mazzini

Un provvedimento quanto mai necessario, visto il manto stradale dissestato in più zone – recente la “riparazione” dei crateri in via Colle Giannetta – e viste l’impossibilità ormai annosa di procedere in sicurezza – per le macchine e per le persone – in numerose arterie stradali di Guidonia. Sospensioni  e coppe dell’olio chiedono aiuto.

Commenti

Canali