Roma Est Magazine

News

Tivoli/Controlli e arresti dei Carabinieri a Zagarolo, Settecamini, San Vittorino e nei centri commerciali

Tivoli/Controlli e arresti dei Carabinieri a Zagarolo, Settecamini, San Vittorino e nei centri commerciali
23 febbraio
17:10 2017

Più servizi finalizzati alla repressione dei reati predatori e quelli relativi alla repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti e del controllo dei soggetti sottoposti a misure restrittive. Finisce con numerosi arresti condotta dai Carabineri della Compagnia di sotto il coordinamento della Procura della Repubblica.

Si parta a Tivoli Terme, dove i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato due cittadini  pakistani  A.Y, M.M.  rispettivamente del 91’ e del 84’ ed entrambi domiciliati a Zagarolo, poiché a seguito di mirato servizio sono stati sorpresi dopo aver ceduto una dose di hashish. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire altre 16 dosi della stessa sostanza del peso complessivo di grammi 16 g e la somma contante di circa 250 euro  di vario taglio e provento dell’illecita attività. Gli arrestati sono stati giudicati con rito direttissimo dell’A.G. competente. Gli stessi militari hanno arrestato anche un cittadino peruviano M.L.J. del 67’, per la detenzione di 12 grammi 12 di marijuana, già suddivisa in dosi, nonché la somma contante di circa 400 euro in vario taglio e provento dell’illecita attività. L’uomo è a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

A i Carabinieri della Stazione hanno eseguito un’ordinanza di revoca della sospensione degli arresti domiciliari, notificando il provvedimento ad un cittadino tunisino, E.Y.M. dell’86’ che è stato poi associato presso la casa circondariale di Roma Rebibbia dovendo ancora scontare la pena residua di 8 mesi e 20 giorni di reclusione per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti. Gli stessi Carabinieri hanno arrestato C.V. dell’84, per il reato di evasione poiché sorpreso fuori della propria abitazione ove stava scontando gli arresti domiciliari. L’uomo è a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo.

Passiamo a Settecamini dove le manette sono arrivate per S.F., classe 1987, in esecuzione all’ordinanza di aggravamento della misura cui era già sottoposto presso il campo nomadi di via di Salone. L’uomo ha violato più volte la misura cui era sottoposto ed è stato condotto ai domiciliari e posto a disposizione dell’autorità giudiziaria competente. Ulteriore operazione è terminata con la denuncia in stato di libertà per due cittadini romeni – G.V. e G. M. – sorpresi con il loro automezzo a trasportare ben 496 kg di materiale ferroso. I due uomini dovranno rispondere  dell’attività di gestione dei rifiuti non autorizzata.

A i Carabinieri della Tenenza hanno arrestato in violazione della normativa sugli stupefacenti A.G. dell’87, poiché  colpito da una ordinanza che lo avviava agli arresti domiciliari, dovendo scontare una pena residua di 4 mesi di reclusione. Due donne – H.G. dell’74 e U.A. del 2002, entrambe residenti presso il campo di via di Salone – sono state sorprese a rubare alcuni capi di abbigliamento presso il . La merce è stata subito restituita all’avente diritto.

La chiusura è per Tivoli, dove i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia hanno arrestato un uomo ed una donna  G.S E G.A., rispettivamente del 49’ e del 78,  sorpresi a rubare cosmetici, vestiario e profumi da un negozio presso del centro commerciale di Roma Est occultandoli all’interno di alcune borse. Gli arrestati sono in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Commenti

Canali